Festa: “Avremo un mercato all’insegna di correttezza, trasparenza e legalità” – IL CIRIACO

0
178


Avellino – Un progetto per il restyling di Parco Santo Spirito, ma anche un murales che «ci ricorderà la questione Covid». Le attenzioni puntate sull’Avellino Calcio e sulla volontà di «dare un nuovo stadio alla città». Senza dimenticare gli alloggi popolari, come quelli di via Tedesco, pronti ad accogliere i nuovi inquilini. E infine la vicenda Campo Genova con quel mercato che «sarà restituito alla città e sarà «all’insegna della correttezza, trasparenza e legalità». Sono questi alcuni punti affrontati dal sindaco Gianluca Festa, nella sua consueta diretta facebook del lunedì, tra cui spicca anche la decisione di «intitolare l’area verde di Valle a Maria Lidia De Rosa. La conoscevo di persona, compreso il suo amore per gli animali», spiega.

Parco Santo Spirito
La vasta area verde è stata finalmente riaperta dopo la messa in sicurezza delle sponde del Fenestrelle, vittime di uno smottamento lo scorso autunno. «Attendiamo ancora 500 mila euro per completare del tutto l’intervento», spiega il sindaco Festa che non nasconde i problemi che ancora ci sono. «Lavoriamo per sistemare le giostrine e qualche staccionata. Sappiamo che c’è ancora da fare, ma era alta la volontà delle persone di riavere il parco e abbiamo fatto di tutto per consegnarlo alla città». Il primo cittadino rilancia l’idea di un parco che sia «attrattore turistico» e annuncia un imminente restyling: «Nelle prossime settimane presentiamo il progetto per renderlo ancora più bello». A stretto giro, invece, verrà realizzato un murales che «ci ricorderà la questione Covid oltre a ribadire il senso di comunità e affetto».

Calcio
Il primo cittadino ripercorre i 12 mesi appena conclusi, con tutte le vicende che hanno riguardato l’Avellino, dalla salvezza del club all’iscrizione al campionato fino ai play off. «Siamo partiti tra mille difficoltà, ma abbiamo ottenuto importanti risultati. Sono sicuro che grazie a D’Agostino verrà preparata un una grande stagione ricca di soddisfazioni». Contestualmente si penserà al nuovo “Partenio-Lombardi” perché vogliamo «consegnare ai tifosi una struttura degna di questo nome».

Alloggi popolari
«C’è subito una notizia importante», esordisce Festa parlando del completamento della procedura per stilare la graduatoria provvisoria degli assegnatari. «Sono circa 300 le persone ammesse e che quindi avranno diritto alla casa appena ce ne sarà la possibilità», spiega il sindaco. Ora la graduatoria dovrà completare il suo iter previsto per legge prima di diventare definitiva: «Erano almeno 10 anni che Avellino non aveva una graduatoria». Dovranno aspettare molto meno tempo, invece, i residenti di via Francesco Tedesco per entrare nei nuovi alloggi: «Ogni giorno ci avviciniamo sempre di più alla consegna. È stata anche rimossa la recinzione – spiega Festa. Presto le trenta famiglie potranno lasciare i vecchi alloggi e stessa cosa accadrà per i residenti di via Amatucci che traslocheranno a via Imbimbo».

Campo Genova
Negli ultimi giorni i riflettori su Campo Genova si sono accessi con maggiore intensità, con l’amministrazione Festa che, in conferenza stampa, ha chiarito l’aspetto dell’inquinamento del sottosuolo, allontanando, dati alla mano, ogni preoccupazione (leggi qua). «In questo momento i dati sono molto incoraggianti – spiega Festa – anche se servono altre verifiche. Grazie alle analisi effettuate dal laboratorio privato e grazie al meticoloso lavoro di Arpac e Noe abbiamo potuto restituire la verità agli avellinesi». Secondo il primo cittadino, ora la situazione sarebbe in discesa per la riapertura del mercato che «speriamo avvenga il prima possibile» anche se non cambiano le condizioni «si devono pagare i debiti. I furbi non possono stare in questa città». Il mercato, dunque, ritornerà ad Avellino e sarà «ripulito. La battaglia che faccio non è solo per la normalità, ma anche per la legalità. Consegnerò alla città un mercato ripulito, non solo di ambulanti che pagano tributi, ma un mercato in cui non capiterà più l’anomalia per cui, quegli ambulanti che si sono messi in regola, non sono poi venuti a lavorare quando potevano farlo». Il nuovo mercato che sorgerà a Campo Genova sarà all’insegna della «correttezza, trasparenza e legalità – sottolinea Festa. Purtroppo veniamo da 30 anni di gestioni opache. Ci sono tanti operatori seri e corretti, ma c’è anche un parte magmatica. L’operazione di pulizia che sto effettuando consegnerà alla comunità un mercato di qualità, sia per quanto riguarda i prodotti che gli ambulanti che lo frequentano. Ci sono tantissime persone per bene e oneste che fanno sacrifici, però all’interno del mercato non possiamo la presenza di qualche anomalia». Il Comune di Avellino, inoltre, comunicherà a breve alla Regione le dimensioni della nuova area di Campo Genova perché «stanno per scadere le licenze. C’è chi le ha da oltre 30 anni come se l’avesse acquisita. Ho trovato un macello e ho dovuto mettere in ordine e questo è il motivo per cui continuano ad arrivare i ricorsi. Trasferire un mercato è una scelta legittima dell’amministrazione, eppure viene ostacolata. Perché? Forse ci sono altri motivi che vanno al di là di quelli lavorativi», spiega Festa

Cantieri
Il sindaco conferma la scadenza per il tunnel che vi abbiamo anticipato qualche giorno fa: «A Natale voglio consegnarlo alla città». Piazza Castello sta andando avanti mentre è stato sottoscritto il contratto per l’housing sociale di Picarelli.





Source link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here