Yarn Bombing per sostenere la sordocecità

0
16


La Lega del Filo d’Oro Onlus promuove la seconda edizione di Yarn Bombing, forma di street art con stoffe, tessuti, filati. Obiettivo: sensibilizzare sui problemi legati alla sordocecità

Il 27 giugno è la Giornata Internazionale della Sordocecità. Per migliorare la conoscenza di questa condizione, richiamare alla mente i diritti di chi ne soffre e sostenerli in tutto il mondo, la rete Deafblind International, di cui fa parte la Lega del Filo d’Oro, lancia la seconda edizione di Yarn Bombing. Un’iniziativa che, tramite una forma d’arte di strada, punta a promuovere l’abbattimento dei pregiudizi e la sensibilizzazione riguardo la sordocecità in maniera creativa, per contrastare disparità di trattamento, opportunità e sostenere i diritti delle persone sordocieche.

Nei Centri e nelle Sedi Territoriali della Lega del Filo d’Oro le persone sordocieche e pluriminorate, così come i loro familiari, sostenitori, volontari e amici dell’Ente, hanno creato, a maglia o all’uncinetto, riquadri colorati e pon pon. Lavori che il 27 giugno rivestono strade, parchi, monumenti e oggetti simbolici di differenti città italiane dove è presente la Fondazione. 

Anche sui social

Allo Yarn Bombing possono partecipare tutti: è sufficiente creare un oggetto di filato a mano, fotografarlo e poi condividere l’immagine sul proprio canale social, taggando la @legadelfilodoroonlus e inserendo l’hashtag #perfiloepersegno.

Ma puoi anche aderire in maniera “virtuale”: pubblica su Instagram uno scatto della location o dello scorcio che ti piace di più della tua città, carica la GIF “per filo e per segno” (la trovi facendo click sull’icona degli stickers in alto a destra dello schermo, selezionando GIF, e scrivendo: perfiloepersegno), tagga la @legadelfilodoroonlus e inserisci l’hashtag #perfiloepersegno. Un gesto simbolico utile per superare barriere come buio e silenzio. 












Source link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here