Sandro Abate con sacrificio, difesa e Perez, a Catania termina in parità

0
37


Nella gara valevole per il ventiquattresimo turno del massimo campionato italiano di calcio a 5, la Sandro Abate impatta in casa della Meta Catania. Un match combattuto a viso aperto da entrambe le formazioni e chi si è concluso con il risultato finale di 1-1. Bravi i ragazzi di Batista che innalzano un muro davanti ad un favoloso Thiago Perez, disputando una partita quasi perfetta dal punto di vista difensivo. Meno incisiva la compagine irpina sotto porta che spreca diverse buone occasioni. Il quarto posto ora è in bilico per Abate e compagni, che salgono a quota 37 punti in classifica. Per Avellino l’unica marcatura di giornata porta il nome di Bagatini. Catania intravede spiragli di sole dopo 4 sconfitte consecutive.

Primo tempo

Incontro che inizia con i padroni di casa votati all’attacco. Ci vogliono un paio di buoni interventi da parte di Perez a dire no al Catania. Passa in vantaggio Avellino alla prima occasione creata. Lancio lungo di Dalcin per Bagatini, che con un morbido tocco sotto scavalca il portiere e sblocca il match. Il Meta vuole il pareggio e ci prova con Silvestri, ma il portiere avellinese toglie la palla dall’incrocio. Alta intensità della formazione catanese, la Sandro Abate fa scudo davanti alla propria porta. Pari che arriva a 4 minuti dal termine del primo tempo. Palla velenosa persa a centrocampo da Avellino, Kuraja recupera e serve Josiko che sotto porta non sbaglia. Reagisce la Sandro Abate, e con il numero 77 Danicic colpisce una traversa. Prima frazione che si conclude sul punteggio di parità. Maggior numero di opportunità create dal Catania, che però ha trovato sulla propria strada un fenomenale Thiago Perez.

Secondo tempo

Ripresa che si apre subito con una ghiotta chance per il capitano irpino Abate che da solo davanti a Dovara non riesce a segnare. Lo stesso numero 10 si fa perdonare salvando sulla linea un gol che sembrava già fatto. Inizia a spingere forte Catania e con Baisel becca il palo. Altro salvataggio fondamentale sulla linea di porta da parte di Danicic questa volta e nega ai rossazzurri di portarsi avanti nel punteggio. Diverse le occasioni da ambo le parti, ma la partita non si smuove dalla situazione di parità. Time out di mister Batista che vuole organizzare gli attacchi in questo finale di gara. Prova ad alzare i giri del motore il Meta, ma Avellino si difende con ordine e respinge gli affondi etnei. Termina senza ulteriori emozioni e senza reti nella seconda metà di gara, 1 punto a testa.

Meta Catania Bricocity – Sandro Abate Avellino 1-1 ( 1-1 p.t.)

Meta Catania Bricocity: Dovara, Rossetti, Venancio, Josiko, Musumeci C, Manservigi, Mambella, Silvestri, Kuraja, Musumeci L, Suton, Baisel, Biagianti. All. Samperi

Sandro Abate Avellino: Perez, Crema, Bagatini, Abate, Dalcin, Rizzo, Vitiello, Ercolessi, Lombardi, De Luca, Kakà, Testa, Nicolodi, Danicic. All. Batista

Marcatori: 03’00” p.t. Bagatini (SA), 15’40” p.t. Josiko (MC)

Ammoniti: Abate (SA), Musumeci (MC), Rossetti (MC), Bagatini (SA), Perez (SA), Baisel (MC), Dovara (MC), Crema (SA), Ercolessi (SA)

Arbitri: Simone Micciulla (Roma 2), Gennaro Cefalà (Lamezia Terme) CRONO: Fabrizio Schirripa (Reggio Calabria)



Source link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here