Avellino-Taranto 4-0, le pagelle: Russo ispira, Trotta trasforma

0
73


Vittoria convincente dei lupi, che travolgono il Taranto (4-0) e ritrovano il sorriso dopo la debacle di Picerno. Per gli uomini di Rastelli gol di Trotta (doppietta dal dischetto), Casarini e Murano. Di seguito le pagelle dei biancoverdi:

Pane 6: pronto e reattivo per tutti i 90’, in particolare sulla deviazione ravvicinata di Guida. Si ripete sullo stesso anche nel finale di gara. Primo clean sheet stagionale per lui in campionato.

Rizzo 6: partita diligente per l’ex Livorno, senza sbavature ma anche senza grandi strappi in proiezione offensiva.

(dal 76’ Illanes 6: il difensore argentino ritrova feeling con il campo nell’insolita posizione di terzino).

Moretti 6,5: si è preso con merito la leadership della retroguardia, che con la nuova coppia ha trovato maggiore solidità.

Auriletto 6: il feeling con Moretti si conferma vivo, come sottolineato da Rastelli. Partita pulita, di puro controllo.

Tito 6: si procura il rigore su punizione, permettendo ai lupi di sbloccarla, nell’ambito di una gara giocata con una buona dose di concentrazione.

(dall’87’ Zananadrea s.v.: ritrova il campo nel finale).

Maisto 6,5: altra prestazione di personalità per il giovane centrocampista, che dà intensità e atletismo al reparto, sfiorando anche il gol in chiusura di primo tempo. Risorsa ormai affidabilissima.

(dall’85’ Garetto s.v.: pochi minuti per il centrocampista ex Torino).

Matera 7: preferito ancora a Franco, cerca due volte la conclusione e garantisce il solito equilibrio nelle due fasi. In questo momento merita la maglia da titolare, come conferma l’assist per Casarini.

Casarini 6,5: in ombra nel primo tempo, nella ripresa cresce e si rivela prezioso con il suo lavoro sporco, specialmente sulle seconde palle. Chiude i giochi con il gol del 3-0, da opportunista.

Trotta 7: nulla di trascendentale, ma la freddezza con cui trasforma per due volte dal dischetto – con il pallone che scotta – è certamente da apprezzare. Chissà che questa doppietta non possa rappresentare una rinascita per lui.

(dal 76’ Kanoute 6: un unico guizzo nel finale).

Gambale 6: prestazione sporca, di certo non brillante, con poche occasioni per colpire. L’impegno però non manca ed è giusto sottolinearlo.

Russo 7: solita fantasia e capacità di accendersi in pochi secondi. Doti che costringono al giallo mezza formazione avversaria e conducono poi al rigore del 2-0. È l’anima del lupo.

(dall’85’ Murano 6,5: pochi minuti anche per l’ex Perugia, il tempo necessario per ritrovare il gol anche in campionato. Fiducia nel motore per lui).



Source link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here